Chiedere è Saper Ricevere.

Nella sua complessità, il Pensiero, è un Semplice conduttore di Energia. E’ la Scintilla necessaria affinché il Desiderio si trasformi in Realtà. Cosa c’è dietro il Desiderio? Un luogo specifico del nostro Corpo viene denominato “Dimora della nostra Anima“: il Cuore! Questo organo, infinitamente sorprendente, coordina, insieme alla Mente (che spesso mente) le nostre Azioni. Il nostro “Fare” è a sua volta luogo d’incontro fra condizionamenti, doveri, stimoli, azzardi e riflessioni. Una gran fatica, tanto rumore, tanta nebbia prima di Vedere alla Luce del Sole la Nascita di un nostro Desiderio. Il Desiderio è nato, ora necessita di Nutrimento, energia, coraggio e forma d’espressione. Spesso ci si ferma da soli, non ci sentiamo all’altezza/meritevoli di scomodare l’Universo per un nostro personale bisogno. Nel processo di Trasformazione fra la Mente ed il Cuore, l’Anima invia all’Universo la Richiesta di quel che risulterà più utile per avanzare. Se il Desiderio non è Puro e non impreziosisce l’Universo, non si realizzerà. Al contrario, arriverà con gli interessi inaspettati e sarà una gran festa!

iStock-478495042_web

Se ora sappiamo cosa è il Desiderio e sappiamo Chiedere, siamo a metà dell’opera. Mi permetto di aggiungere che a questa metà spesso ritorneremo, diversi da ieri e diversi da quel che saremo domani, ma torneremo a Rivisitare ogni volta l’Intenzione che Premia e la mancanza che frena la realizzazione. Cosa è cambiato allora? Gli strumenti a nostra disposizione per poter superare anche questa volta una prova. E’ un allenamento costante il dialogo fra la Mente ed il Cuore. E’ la Via più diretta per imboccare un’autostrada fatta di strade sicure e luminose.

mano-sul-petto-2

Se ancora ho dubbi riguardo al “Saper Chiedere”, porto la mano sul Cuore, mi fermo, Respiro e Ascolto quello che il mio Sentire ha da dirmi.

Attraverso il Respiro Consapevole approdo alla ripetizione delle Parole Nuove “Io Sono, il mio Sentire”, “Io Sono, il mio Sentire”, “Io Sono, il mio Sentire”.

Iniziamo così a levare quelle corazze emotive che separano il dialogo Sottile fra il Pensiero ed il Cuore. Può sembrare un semplice gesto, persino banale, proviamolo, sperimentiamo l’Energia presente nelle nostre Mani e nel nostro Cuore. Quando tutto prende forma si può entrare nell’Azione. Riceveremo così tante Informazioni per realizzare il nostro Desiderio che avremmo solo l’imbarazzo della Scelta. Quello che prima era un passo titubante ora è corsa sicura: “Stiamo aprendo le Mani, pronti a Ricevere”.

etiketki_sohranit_cvet001

Ricevere: “Accettare qualcosa che ci viene dato, mandato o spedito; prendere (anche + da ): ricevo lo stipendio a fine mese; r. un premio; r. una lettera da un amico; r. mille euro in prestito; r. una somma per compenso… “ Ma nei vocabolari, ancora, non si parla di Frequenza, non si fa riferimento al Ricevere per Donare, al Ricevere come Informazioni, al Ricevere per Canalizzare o Trasmettere, al Ricevere come “Strumento” (Reiki) ma è a questo che dovremmo Aprirci. Le mani a Coppa (Grall) sono l’Immagine più vicina a quello che in realtà Accade ad ogni nostra piccolissima particella, le Sinapsi si rigenerano, si trasformano e la nostra Frequenza si Rinnova.

Siamo nel Nuovo, è Tempo di Ricevere.

Cinzia Onorati

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.