Libri Archive

Sort Posts by:

Libri come porte

Come insegnante apro porte. Lo faccio di continuo, è il mio modo di stare in aula. Ci sono insegnanti di tanti tipi, io sono il tipo-porta. Alla quantità di dati e alla dimostrazione egocentrica delle conoscenze, preferisco la costruzione di percorsi di saperi che amo raccontare, di

Essere senza intenzioni

Tempo fa ho posato il mio sguardo laico su un testo filosofico di Romano Guardini, Virtù. Qualcosa in quelle pagine mi parlava concretamente, al punto che anche oggi, tra le parole di quel pensatore, trovo la conferma di una mia riflessione critica verso alcuni atteggiamenti che, mi

Il bianco che racconta

Nei libri il bianco della pagina che circonda le parole ne potenzia la forza comunicativa. Le pagine sono anche un progetto grafico e visivo fatto di pieni e vuoti, neri e bianchi, densità e aria. In questo quadro il bianco è per me pausa, riposo, margine e

Quante volte sei stata a Parigi? Più di 1000 pagine

Parigi l’ho visitata seriamente una sola volta. Attraversata altre tre. Ma la conosco intimamente da almeno 25 libri e più di 4250 pagine. L’ho abitata, annusata e attraversata seguendo il Maigret di Simenon, il mio personalissimo Virgilio, che ha allargato i confini del mio esistere, fisico e

Parole per andare a Nord

Quando viaggio amo andare verso Nord. Più a Nord di qui, di questa fetta di pianura Padana che abito. Ancora non so se questo mio appassionato andare sia in me da sempre. Di certo so che il mio viaggiare si è nutrito di tanti autori e di

Bivio

Amo stare agli incroci: così mi descrivo spesso. Incroci simbolici che raccontano il mio amore per l’intreccio di saperi, di gusti, di sguardi e la mia formazione stratificata e per nulla settoriale. Le biforcazioni in una vita sono lì ad indicarci la possibilità di scegliere. Eppure possono

A book, my Super Ego and me

Ho un Super Ego ingombrante. È maschio, un armadio d’uomo più anziano di me e in chiaro sovrappeso. Saggio, ma anche decisamente invadente. Un giudice spietato, severo, puntiglioso, fastidioso. Del segno della vergine, credo. Parla la lingua del controllo e, ad essere onesti, a lui devo la

Leggere rende belli

Inizio oggi questo mio spazio di parole e suggestioni. Parlerò di me attraverso parole, libri e storie. Quelle degli altri che, nel tempo, trasformano noi e la nostra voce nel mondo. Mi auguro che la forza narrativa contenuta nelle pagine dei libri che amo sia, per tutti,