Diario di un’esperienza rigenerante.

1 5L’estate ci regala il desiderio più intenso di connetterci alla natura, al sole, alle piante e al mare. La scelta delle vacanze è così arricchita dai desideri, dai sogni, dalla voglia di congiunzione tra mente corpo e anima.

Non tutti sanno che i delfini, oltre ad essere splendidi mammiferi marini, sono guaritori del corpo e del soffio vitale. La medicina ufficiale non si è ancora esposta totalmente in merito, ma la dolphin therapy viene consigliata ai bambini affetti da autismo, depressione e altre patologie. I delfini sono particolarmente attratti dai bimbi, dalla loro purezza, giocosità e gioia di vivere. Per questo motivo, vengono affascinati dalle gestanti e dal loro doppio battito. Il loro canto viene utilizzato nella musicoterapia, nelle tecniche di rilassamento e meditazione, incrementando le onde celebrali alfa e theta. Si dice che sono delle anime elette reincarnate, messaggeri della forza rigeneratrice del mare, dell’ evoluzione spirituale, dell’amore incondizionato.

Abbandonarsi al loro fluire, seguendo semplici indicazioni e sigilli corporei. Muoversi in acqua e stupirsi alla leggerezza mentale e fisica.

3 2La smania di poterli incontrare, ha distinto positivamente una mia vacanza. La preferenza del delfinario è fondamentale, scelsi “Adaland”, in Turchia perché in loco viene esercitata la dolphin therapy. Ebbi la fortuna di assistere ad un trattamento su una bambina di pochi anni, circondata amorevolmente da due delfini. Notai nelle sue resistenze il dolore misto alla fiducia di una madre che assisteva, speranzosa, al trattamento. Venne il mio turno, un bagno iniziatico insieme ad altri cuori. Gli occhi dei delfini sono magici, il loro sguardo penetra, osserva e accoglie i nuovi visitatori.

Tornare bimbi e giocare con i delfini.

4 Il contatto avviene con infinito rispetto, guidato dalla voce del trainer che suggerisce i movimenti, il contatto ed i tempi per l’incontro energetico. La paura non mi ha mai accompagnata mentre la gioia ha contraddistinto l’esperienza. Circondata dagli “Angeli del Mare” ho ritrovato la giocosità dei bambini, facendomi trainare da loro, l’energia di un bacio senza fine, il canto dei loro cuori e le vibrazioni potentissime del loro fluire. Come può un incontro simile arricchire il proprio bagaglio? Chi è in cammino verso la comprensione, sente più vicino il contatto con la natura, con l’espressione vitale della nostra terra, del cielo e del mare. L’esperienza in acqua con i delfini, sarà durata non più di venti minuti, tempo più che necessario per entrare in punta di piedi nella loro dimensione. Piacevolmente gioiosa e stupita di tanto ricevere, consiglio a chi cerca un contatto profondo con il proprio essere-sentire e capire, un bagno con i delfini. E’ passato un anno da quel magico incontro eppure sento ancora quell’effetto positivo e psicofisico totale.

Cinzia Onorati.

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail