I Festival dello Yoga più belli dell’estate: mantra, kundalini ed ecologia profonda

Cecilia Martino - YogaFestival2012_3HO EuropeL’esplosione della stagione più solare dell’anno coincide con un gran fermento di attività a tema yogico, per lo più organizzate in ambienti aperti, a contatto con la natura, in sintonia con i ritmi stagionali: le giornate si allungano, siamo spontaneamente indotti a vivere nell’estroversione, nel dinamismo del corpo, armonizzandoci con l’aspetto Rajas (attivo) dell’estate. Ecco un breve rassegna di alcuni eventi ad alto tasso di vibrazioni positive in programma per i mesi di luglio e agosto.

Iniziamo da un viaggio che porta dritto al centro del Cuore e alla sua radianza sonora con l’evento ONE LOVE Mantra Holidays organizzato in Grecia dal 12 al 19 luglio dalla coppia di musicisti Nitya e Ninad. Con oltre vent’anni di ricerca alle spalle, i due artisti hanno condensato nel canto esperienziale dei mantra la loro missione spirituale atta a creare in ciascuno un vero e proprio campo energetico mirato al risveglio, con la complicità, collaudata negli anni, di una località marina dove la natura incontaminata risponde amplificando gli effetti benefici delle potenti vibrazioni mantriche. Sentirsi rilassati, presenti, collegati agli altri e al Tutto è quanto l’alternanza di silenzio e canti devozionali può produrre nel nostro sistema energetico di corpi sottili. Nitya & Ninad saranno presenti anche al prossimo Milano YogaFestival 2014. Maggiori informazioni: http://www.mantrasinging.it/

Sempre all’insegna dei mantra è l’evento tutto italiano ma a matrice cosmopolita del Bliss Beat Yoga and Music Festival che si svolge in questa sua quarta edizione dal 14 al 20 luglio nella località di Sezzadio, presso l’ottocentesca Cascina Bellaria immersa nelle colline tra Alessandria e Acqui Terme. Questa manifestazione internazionale esplode come una festa ininterrotta di 4 giorni in cui la gioia, l’amore, la devozione, la compassione sono il collante per l’aggregazione di insegnanti, allievi, appassionati, ricercatori, provenienti da ogni parte del mondo per celebrare la bellezza dell’essere umano in tutte le sue forme. Le giornate sono scandite da seminari e workshop che dal mattino fino alla sera propongono diversi stili di Yoga (Hari Yoga, Vinyasa Yoga, Yoga della Risata) e i diversi aspetti dello Yoga devozionale (Bhakti Yoga), per lasciare spazio poi ai concerti in cui l’aspetto musicale torna in primo piano. Vale la pena ricordare che la ripetizione o il canto dei mantra rientra nell’ambito del Japa Yoga, lo Yoga dell’energia del Suono, evocato anche dal Rishi Patanjali il quale in uno dei suoi aforismi, ci ricorda che:

la ripetizione metodica e continua dei mantra permette la realizzazione dell’aspetto divino invocato”.

Chi vuole può anche campeggiare all’interno dell’area, sperimentare trattamenti benessere a base di Ayurveda e Shiatsu e cibarsi di prodotti genuini e biologici. Non ultimo, un occhio di riguardo alla solidarietà. L’edizione di quest’anno, infatti, ospita l’installazione interattiva Pi, la Solidarietà, una riflessione sul rapporto uomo-natura e sulle condizioni attuali della terra abitata dall’uomo. Per non dimenticarci che nell’ottica di quella che James Hillman definiva “ecologia profonda”, sentirsi parte integrante del Tutto implica un totale ribaltamento dei valori materialistici in una comprensione del rispetto ambientale che coinvolge l’Anima del Mondo, e non solo le sue manifestazioni esteriori. A riguardo, mi permetto di segnalare una lettura altamente ispirante di cui è autrice Selene Calloni Williams, sviluppatrice dello Yoga Sciamanico in Europa: “James Hillman. Il cammino del “fare anima” e dell’ecologia profonda – Edizioni Mediterranee). Maggiori informazioni: www.blissbeatfestival.com/it/

Il mese di Agosto brilla con la luce del grande Harbhajan Singh Khalsa, noto anche come Yogi Bhajan, ispiratore dell’European Yoga Festival organizzato dalla 3HO Foundation, dal 2 al 10 agosto in Francia, nella splendida location immersa nei boschi della “Domaine De Fondjouan” (Chateau De Fondjouan – 41230 Mur De Sologne). Sono oltre 2000 le persone attese da ben 20 nazioni diverse, che si riuniscono per praticare 8 giorni di Kundalini Yoga e di altre attività collegate agli insegnamenti di Yogi Bhajan, di cui 3 giorni di Tantra Yoga Bianco. Onorato nel 1974 con il titolo di Siri Singh Sahib dalle autorità Sikh di Amritsar in India, Yogi Bhajan ha fondato la 3HO Foundation nel 1969. Iniziò a condividere quanto i suoi maestri spirituali indiani gli avevano trasmesso, arrivando in Canada nel 1969 e in seguito viaggiando instancabilmente in tutto il mondo per farsi strumento di ispirazione spirituale al motto di “Sostieniti e sarai sostenuto”, fino al momento della sua dipartita dal corpo fisico avvenuta nel 2004. A dispetto di qualsiasi pregiudizio riguardo alla seriosità quasi punitiva di chi intraprende un cammino spirituale, Yogi Bhajan puntava l’attenzione sulla parola Felicità. Non a caso 3HO Europe significa Organizzazione Sana, Felice e Santa (Healthy Happy Holy le tre H)  in Europa, e uno dei suoi motti preferiti era “la felicità è un vostro diritto di nascita” insieme a “il grande miracolo è l’unità”. In un campo indifferenziato di gioia, dunque, si svolge l’European Yoga Festival con una progettualità a lungo termine che prevede un vero e proprio cammino di Consapevolezza da sviluppare nei prossimi cinque anni in base ai cinque sutra dell’Età dell’Acquario, come sono stati dati da Yogi Bhajan, Maestro di Kundalini Yoga e Tantra Yoga Bianco. Per il 2014 il tema è “Esiste una via attraverso ogni blocco”. Come si legge sul sito dell’evento:

Uno degli archetipi del segno dell’Acquario è l‘ “inventore.” Man mano che entriamo nell’Era dell’Acquario questa qualità diventa sempre più chiara. Non solo nel cambiamento di comunicazione ed economia portatoci da innumerevoli invenzioni moderne, ma anche nella capacità e necessità di “pensare fuori dal comune.” La flessibilità della mente e dello spirito seguirà la flessibilità che lo yoga porta al nostro corpo. In questo senso ogni Yoga Festival è una celebrazione di novità nel nostro superare i nostri limiti e blocchi. Questa è l’emozione della nuova era. Quale contributo vorresti dare al mondo? Qualunque esso sia, in questa età ci sarà un modo per realizzarlo”

Per i prossimi quattro anni dello Yoga Festival, invece, i sutra sono:

2015: Quando il tempo ti preme, inizia, e la pressione sparirà
2016: Comprendi attraverso la compassione o non comprenderai i tempi
2017: Vibra il cosmo ed il cosmo aprirà il cammino

Vere e proprie pillole di saggezza su cui conviene iniziare a “sintonizzarsi”.

Maggiori informazioni:
http://www.3ho-kundalini-yoga.eu/en/eventsactivities/european-yoga-festival/

Cecilia Martino
ilmestieredeldare.blogspot.com
Twitter: @shantiomartino

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail