Volare con l'Anima 1

 

I dettagli che ci portano alla lettura  di un libro sono molteplici, l’immagine della copertina, un titolo accattivante, la stagione in cui ci troviamo, la tematica! Potremmo aggiungere altre componenti alla nostra motivazione ma alla fine ci ritroveremmo sempre a chiederci se il libro è arrivato a noi o noi a lui.  In questo caso, il tempo ha giocato un ruolo fondamentale, davanti alla mia libreria personale, la mia mano ha scelto: “Volare con l’anima – Manuale di terapia esistenziale” di Carlo Biagi. La magia di un libro va oltre le parole, persino le dimensioni vengono studiate, lo sguardo sulla copertina, poi sul retro, si avvicinano le pagine al viso e si respira quell’odore che solo la carta possiede, un portale è ormai attivo e tutto inizia a scorrere fluido, il tempo complice si veste di un nuovo scandire, ora quel libro è il nostro nuovo compagno di viaggio, conoscerà le nostre pause, le nostre borse, i nostri comodini. Nel semplice gesto di apertura scopro il primo regalo, una dedica di mio padre a mia madre in occasione di un Natale datato 1986. Quelle parole mi commuovono, è  certamente il preludio di un viaggio importante, quello dell’anima. Il testo successivamente verrà ristampato ed integrato: “Imparare a Volare con l’Anima” –  L’uscita del corpo come esperienza personale.

Ho conosciuto testi di studio yogico, libri religiosi e spirituali ma raramente ho trovato un libro così completo nel suo genere. Carlo Biagi, musicista, pubblicitario, scrittore e sensitivo, cresce in una famiglia che coltivava da sempre interessi spirituali. Riceve così in eredità la voglia di approfondire le tematiche esoteriche, pratica Hatha Yoga con il Maestro Carlo Patrian, entra facilmente in contatto con le entità ultraterrene e ha un grande talento, riesce ad uscire dal corpo con la propria volontà. Da questa sua esperienza nasce “Volare con l’anima”, non è solo un libro ma è un percorso che lo conduce ad insegnare un po’ ovunque. Carlo Biagi, attraverso le tecniche dello Yoga porta il lettore/praticante a fare un viaggio straordinario dentro se stesso. Utilizza il respiro e il rilassamento per espandere la coscienza e preparare il corpo “al volo”. Le sue parole sarebbero tutte da sottolineare, tra le mie preferite “Ora invoca la qualità dell’amore – Io sono la luce –  Il mio corpo è in armonia con l’universo – “Vola libera e felice, al di là dei compleanni, in un tempo senza fine, nel per sempre. Di tanto in tanto c’incontreremo – quando ci piacerà- nel bel mezzo dell’unica festa che non può mai finire” citando Richard Bach. Parla della bilocazione dei santi e delle loro storie, dei grandi mistici, di coloro che hanno saputo cambiare la realtà nella quale vivevano, trasformando il concetto del “paranormale” in naturale, favorendo il sentire. Un testo pieno di spunti e di pratiche, i compiti spirituali tanto amati da chi è in cammino verso la luce. Al termine del libro che ormai domina il mio comodino, perché mi piace riaprirlo e perché mi ricorda che è bellissimo “volare” fuori dal corpo, decido di intervistare Carlo Biagi.

Volare con l'Anima 2Ad accogliermi la sua compagna, Anna Monza, una Gemelli allegra, esplosiva, collaborativa e autrice del libro “Le carte di Maria” (approfondiremo in un altro articolo). Nel giro di pochi giorni il mio contatto si trasforma in una intervista telefonica. L’incontro con la voce di Carlo mi regala subito quella sensazione di “casa” tipica di chi la pace l’ha trovata veramente. Non si risparmia, mi racconta dell’incontro con lo Yoga, dei suoi passi verso la Luce, quella che definisce “la strada del cuore” e della sua guida spirituale che per molti anni gli è stato accanto, San Francesco. “C’è un tempo per nascere, un tempo per vivere e un tempo per morire, ma c’è anche un tempo per crescere e per capire”. Tutti possono essere viaggiatori astrale, è ricercare  e trovare alcune strade per incontrare dentro e fuori di noi il divino, è la possibilità di operare con amore il servizio.

Ha settantaquattro anni, vive a Milano, autore di altri libri: “Insegnamenti e messaggi da altre dimensioni”, “La nostra strada del cuore – in cammino con lo Yoga”, “FRANCESCO – Un Santo, un Sentiero, una Storia”, “La strada del cuore” ed altri.( http://www.volareconlanima.it/)

Mi saluta con la possibilità di venire a Roma per alcuni seminari e con la voglia di leggere i suoi libri, la pace nel cuore è ora mista alla gioia e sento che Carlo mi ha regalato oggi un grande segno, i passi di San Francesco. Grazie Carlo!!!

Cinzia Onorati.

cinzia.onorati@gmail.com

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail