Quante sfumature contiene la Parola Amore.  Se la si considera solo come un Vocabolo diviene recipiente di tanti condizionamenti fatti di ideali, attaccamenti, doveri e schemi da romanzo rosa. Cosa si cela dietro la Voce dell’Amore? La nostra Esistenza ruota intorno agli affetti, alla capacità di relazionarsi con l’altro, al ruolo conquistato con l’altro, al merito dell’altro e sull’altro… e così via. L’inventario potrebbe essere infinito ma se non Trasformiamo il nostro punto di osservazione resteremo focalizzati sull’Esterno; è Tempo di Guardarsi Dentro!

5

“Quello che facciamo è soltanto una goccia nell’oceano.

Ma se non ci fosse quella goccia all’oceano mancherebbe”.

Madre Teresa di Calcutta.

In un momento come questo, così importante per l’Accesso ad altre Frequenze, come possiamo rendere Fluido il Passaggio alla nostra Anima? Mi permetto di “Giocare” in casa e resto nella Filosofia dello Yoga che si fa Grotta, Casa e Canale. Come può un’antica disciplina insegnarci cosa è l’Amore oggi? Lo Yoga è un vero Portale, ci conduce con il massimo rispetto dei nostri Tempi “dall’Amore” a Essere “Nell’Amore”. Ci prende per mano e ci conduce diritti al Cuore. Può sembrare, ancora, una versione Esterna della Trasformazione, in realtà è questo il segreto dolce dello Yoga che abbatte i muri fra il mentale e l’Animico, solo se lo Vogliamo. Per Volerlo dobbiamo già aver fatto un percorso Personale importante, qualora fossimo ai “Primi Passi”, riceveremo dallo Yoga il sostegno necessario a proseguire, rispettando le nostre Cadute, Soste e Riprese!

20160817_123044-1

Adho Mukha Svanasana (Posizione del Cane con la Testa in Giù).

La vista comunica infiniti stimoli ed informazioni al nostro Essere nella sua totalità. Invertire “la visibilità” è possibile solo cambiando la posizione al nostro capo. In posizione eretta avremmo una certa veduta, diversa sarà nell’assumere Adho Mukha Svanasana. Consiglio sempre più spesso di assumere le posizioni ad occhi socchiusi (se principianti anche aperti) per poi provare a chiuderli, per potersi Guardare Dentro. Tutto il nostro corpo è coinvolto nell’assumere prima e nel mantenere poi questa asana (posizione). L’Allungamento dei nostri muscoli, tendini e vertebre, regalerà una sensazione piacevole di “lavoro completo: sia sul piano fisico che sottile”. Ho scelto questa immagine perché la presenza dell’ombra permette “all’occhio della mente” di osservarsi dall’esterno per poi poter Scegliere dove e come indirizzare la nostra Esperienza.

Se vogliamo sperimentarla è importante massaggiare tutto il corpo, dal basso verso l’alto nella direzione del Cuore. Eseguiamo con dolcezza e premura se abbiamo patologie legate alla colonna e al tratto cervicale. Sarà opportuno in tal caso sostare poco sull’asana. Portiamoci in posizione quadrupedica. Ginocchia allineate alle anche e le mani allineate alle spalle. Se i piedi resteranno uniti la posizione risulterà più intensa, se sentiremo troppa sollecitazione al Popliteo (sotto il ginocchio) consiglio di distanziare i piedi fra di loro.

3

Yoga Nidra.

“Come l’Acqua che scivola sulla mia pelle,

sento scivolar via tutto quello di cui non ho più bisogno,

sul piano Fisico, Mentale e Spirituale”

 

Lo Yoga Nidra, è la più antica tecnica di Rilassamento esistente, favorisce l’inserimento di nuove sinapsi fra le cellule, capaci di apportare modifiche sulle nostre abitudini e su tutto il nostro organismo. Non trascriverò testi per indurre il nostro Essere ad un rilassamento profondo (sono facilmente scaricabili su YouTube e presenti su numerosi testi di Yoga), vorrei invece portare l’attenzione sull’Immaginativo. Tutto quello che la Mente può Creare può essere Realizzato. Perché allora non dedicarsi un po’ di Tempo Prezioso nell’Ascolto del Qui ed Ora? Non sarà di facile accesso per molti ma, sappiamo bene che, come in tutte le cose, un buon allenamento porterà preziosi risultati. Madre Natura Si regala, si mostra, generosa e preziosa sotto tutte le sue espressioni. Approfittiamone ed entriamo in contatto con i suoi Suoni, Visioni, Colori e attraverso di Lei Guardiamoci Dentro!

L’Acqua scivola Fuori e Dentro di Noi.

Il Suo grande Insegnamento è il Fluire.

Dall’Acqua Arriviamo e all’Acqua dell’Amore Torneremo.

 

Amare, Amore, (A)Mare…

Sono nell’Amore e in questa Meravigliosa Dimensione (non importa quale numero Ri-vesta) chi Ri-trovo? E’ il Suono del Cuore, è il delle note Musicale, è l’Immobilità dell’Asana, è il Respiro Consapevole, è L’Armonia del Vento che sfiora la pelle, è il Verbo che si manifesta per mezzo del mio Corpo, è la visione Sacra delle Anime ed è il Silenzio della Creazione, nell’alternanza del Vuoto/Pieno. Chi Ri-trovo nell’Amore che è (A) Mare? Ritrovo Me, il mio Senso ed il mio Cammino. Mi Rigenero nella Dinamicità dell’Acqua e Permetto all’Universo che tutto Scorra fluidamente.

4

Non si può essere infelice quando si ha questo:

l’odore del mare, la sabbia sotto le dita, l’aria, il vento.

Irène Némirovsky

 

Essere: Nell’Amore.

Cinzia Onorati.

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail