“Ma nel Tempo ho Scelto e So che ne rimarrà Una di Me, Una di me”

L’Universo ci parla nella sua meravigliosa Sincronicità del Sogno che incontra il Suono. La Visione di una Spirale Oro Nero che è piattaforma di un Viaggio fatto di equilibri, spinte e scelte. Il Suono arriva con il ritmo e il tempismo di un Passaggio che indossa la veste del Valore e del Sapere. Ancora una volta il Cammino ci vuole leggeri e i nostri Passi lasciano impronte profonde e visibili agli occhi di troppi. Quando si Vola, si lascia dietro Solo la scia del Profumo, perché l’Amore ha un Profumo.

“Parlano di te che tu non puoi Cambiare
Ma nella vita hai fatto passi per potere Amare”

Il Dolore è un grande Maestro e nella materia sembra essere, Ancora, lo Strumento più usato per Evolverci. Grandi Spot emozionali, seminari sul Perdono, incontri sull’Amore incondizionato, ritiri sul Cuore, sulla Meditazione trascendentale, digiuni e preghiere… poi non Siamo in grado di Ricevere e Accogliere l’Altro e ci difendiamo dietro armi nuove: Parole. Il Gelo cade e di fronte a noi abbiamo solo Utili “Tubi” Vuoti. Utili perché Passaggio di Informazioni e Vuoti perché nel Sacro Se le Parole non mettono Radici e restano solo concetti espressi e non vissuti. Vuoti e Armati!

“Parla un po’ con me che Sono come Te
E le Parole sono Armi e sanno fare male. Devi saperle Usare”

L’Anima, nella Scelta segreta del suo Essere, Risveglia il Ricordo del suo progetto. Si dimena dentro un Corpo dimentico di Essere Sacro. Sperimenta l’Amore nelle sue infinite modalità, rotolandosi nel Fango e Rinascendo Gemma di primavera. Trasgredisce le Regole di un sistema che non regge e combatte, competitiva persino con se stessa, nel Pesante fardello del Giudizio. Matura con Coraggio che il Balsamo per le Ferite Esiste e ha il Sapore d’Amore, perché l’Amore ha un Sapore.

“Parlano di Te che non hai Regole
La gente Giudica e non sa neanche lei perché”

In quella Spirale, linea curva che si svolge a giri attorno a un punto fisso, l’ Oro Nero segna il Tempo necessario per Ri-tornare ad Amarsi. Gran parlare del Sentire degli altri con il tono e la Vibrazione di una Verità distorta. L’Anima ha Sete di quel contatto Sacro che Accarezza il volto con la Serenità e la semplicità di un bambino che osa, Ancora, dire: “Purezza e Grazia” ed Accarezza con Amore il Viso, perché l’Amore è una Carezza.

“Parlano di Me
Che non mi amo davvero
Ma una carezza sul mio viso
La vorrei sul serio”

Resto nella Dimora, Ancora segreta, della mia Anima e con la Luce di una Torcia Illumino il mio Sentiero che è già Cammino e Arrivo. Piango e Rido. Rinnovo il Ricordo Musicale di chi, da Dentro, mi sussurra: Ricorda chi Sei! Perché l’Amore è Chiarezza.

“Dicono di Me, Non sono più com’ero E questa Sono Io, non lo voglio l’Oro Nero.

Parlano di Me, Ci credo per davvero, Le Tue Parole Sono Oro

Basta Oro Nero”

Grata a Giorgia per aver Donato all’Universo un Suono così “Pieno di Pieno”.

Cinzia Onorati.

 

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail