Giornalista, blogger, scrittrice e viaggiatrice,

Cecilia Martino è un’Anima di cui il Mondo ha bisogno.

L’eco del suo Creazionismo ha preceduto il nostro incontro, finché un pomeriggio, final-mente, nella sala dell’Accademia Yoga 1969 in Roma, una schiena da perfetta yogini ha attirato la mia attenzione, il tempo di voltarsi e il suo Sorriso mi ha stregato, come fanno le Parole pronunciate con Coscienza. Rara e Preziosa Donna che ha fatto del suo Essere Gioia Parole per Se e per gli altri, scrive come un fiume sempre in piena e incarna quello che l’Universo ama fare: sorprendere con naturalezza! Negli ultimi anni ha pubblicato 3 libri, la raccolta di poesie “illogicaMente”,  e alcuni saggi nella rivista “Philosophema”. Il suo Blog “Il mestiere del dare” è ispirato alla condivisione della Gioia risalendo alla nostra vera natura. 

Laureata in Lettere prima e in Filosofia poi, Incontra lo Yoga e si diploma come Istruttrice metodo IMMAN – Imaginal Mindfulness Meditation Approach Nontherapy, come Insegnanti Yoga rilasciato dalla Scuola Yoga Shanti Vidya SVYASA (Swami Vivekananda Yoga Anusandhana Samsthana) e dal 2017 approfondisce un percorso di Yoga del Kashmir secondo l’insegnamento di Jean Klein e di Mindfulness con protocollo MBSR (Mindfulness-Based Stress Reduction), un programma scientifico, sviluppato nell’ambito della medicina mente-corpo dal Dr. Jon Kabat-Zinn alla fine degli anni 70’ presso la Clinica Universitaria del Massachussets (U.S.A). Da Febbraio 2018 è nel Team del libro-progetto di Patrizia Saccà “Yoga a Raggi Liberi”.

Ma siamo solo all’inizio…

Quando non è in giro per il mondo, si dice che viva a Torino dove lavora presso La Stampa – Gedi News Network, penso che in Realtà la sua Anima sia sempre in Viaggio fra Parole, Emozioni, Vibrazioni e Ricerche. Da Novembre 2018, tra le nuove pubblicazioni: nuova edizione “IllogicaMente”, Inedito “Il mestiere del dare” 10 anni di Poesia (2007-2017) e l’eBook “Un qualsiasi giorno a Varanasi”.

C’ero a Roma alla presentazione del suo libro, come non mancare, che è stato invito, ascolto, riflessione e Accoglienza perché le Poesie di Cecilia ti vestono e ti fanno Sentire lì, proprio lì dove l’Anima conduce. Ed il suo Silenzio, al recitare delle sue opere, accompagnava con lo Sguardo quello che la mano ha reso leggibile. Quando le si chiede cosa volesse dire con quella poesia, lei risponde “nulla, sta a te viverla, a farla tua …” e questo è Amare l’altrui, lasciandogli la parte più intima di se e la Scelta del suo Viaggio.

 

Il suo libro è uno Scrigno pieno di Preziose Parole, le sue Poesie. Mi piace la foto che la ritrae a Finisterre in Galizia, dove un Tempo si pensava che finisse la Terra, dove il km 00 è il continuo Ri-Nascere ad ogni Respiro che è Prana e Frequenza di Vita. Scegliere un suo estratto è stato davvero difficile, ma lo sguardo verso il Cielo mi ha liberato, finalmente e mi lascio attraversare dalle emozioni che son parole fatte di Cielo, Mare e Terra.

Aspettando di poter presentare il tuo libro al Chandra Surya, Noi nell’etere Siamo.

 

il Cielo, finalmente

di Cecilia Martino

Secoli di secoli

frammenti di vita come mondi, tutt’interi

porzioni di tempo arrotondate per difetto

sfugge alla linea l’orizzonte

questo stralcio di età adulta

a venire o già passata

Unghie più forti capelli lunghi

passi guardando dal basso verso l’alto

il Cielo, finalmente

Piccole decisioni con grandi conseguenze

a volte per avere

basta non chiedere

a volte basta non avere

nient’altro da fare che

vivere

Grandi soddisfazioni a piccoli passi

con il viso all’insù

il Cielo, finalmente.

www.ceciliamartino.it

Buen Camino!

Cinzia Onorati

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail